giovedì 3 ottobre 2013

torta pasqualina, secondo noi


Con tre figli e relative (personalissime) preferenze in fatto di verdure, devo attrezzarmi a dovere per non incorrere in lotte continue, ogniqualvolta ci sediamo a tavola. 

Una delle mie soluzioni preferite è la torta pasqualina, che reinvento spesso per creare un piatto unico, così da risolvere situazioni di stanchezza, mancanza di tempo...evitando di ricorrere a piatti pronti. Che non sai mai esattamente cosa ci sia dentro...

Detto questo, passo agli ingredienti che ho utilizzato per il pranzo di oggi:
  • due rotoli di pasta sfoglia light, per alleggerire il carico di grassi totale e che troviamo più digeribile.
  • un chilo di spinaci, sale qb, aglio uno spicchio, noce moscata grattugiata, un filo di olio
  • una manciata...anche due, di formaggio grattugiato
  • una scamorza affumicata (250 grammi circa) a cubetti di mezzo centimetro
  • 40-50 grammi di noci sgusciate, tritate grossolanamente
  • 150 grammi di funghi trifolati misti, tagliati a listarelle
  • un albume rassodato a testa (noi siamo 5 = 5 albumi) tagliati a pezzettini.
  • una manciata di crusca di avena.
Accendo il forno a 220°C e lascio riscaldare per bene.
Passo in padella gli spinaci con olio, aglio, sale e noce moscata.
Stendo la prima sfoglia sulla teglia coperta da carta forno.
Spolvero di crusca di avena (evita che il fondo si inzuppi...).
Unisco agli spinaci intiepiditi gli altri ingredienti (nel mio caso: albumi, noci, funghi e per ultima la scamorza) e mescolo per bene.

                                                

Distribuisco il ripieno sulla sfoglia che ho precedentemente preparato, lasciando due centimetri liberi lungo i bordi.
Copro con la seconda sfoglia, sigillando i bordi dei due fogli pressando con le dita. Faccio dei tagli sulla superficie, così che il vapore fuoriesca dal ripieno in fase di cottura. Cospargo con il formaggio grattugiato.

Inforno per mezz'ora sul ripiano centrale con forno statico.


Questa volta il profumo di bosco (tra funghi e scamorza affumicata...) era favoloso. Il formaggio che si colora sulla superficie dà un tocco in più.

In alternativa, tenendo come base del ripieno gli spinaci e magari del grana, utilizzo del prosciutto cotto affumicato, della ricotta ... quel che c'è, insomma. Gli abbinamenti si possono inventare a seconda dei propri gusti!

Nessun commento:

Posta un commento

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...